kate bush"Dopo oltre un quarantennio, oggi qualcuno/molti delle giovani generazioni e non solo scoprono o riscoprono Kate Bush - potere dei social e dei media. Eppure non era così difficile capire che si era già fin da allora davanti ad una Artista e non ad una semplice "canzonettara" di cui oggi invece il web pullula (milioni di follower e non sono minimamente veicolo di culturale musicale, spesso e volentieri...)


Vi parlo qui del suo terzo album, pubblicato nel 1980: "Never for Ever", una miniatura di 11 brani di affascinante melodia, tra cui una hit universale come "Babooshka", che l'ha resa celebre anche in Italia, fatta di arpeggi, sospensioni e accenti vocali di curata raffinatezza, che seducono l'ascoltatore di ieri e di oggi - e senza dubbio di domani. L'album in questione fu il primo lavoro di un'artista solista femminile britannica a raggiungere il vertice della top hit nel Regno Unito. Spero che con questa piccola e modesta recensione vi venga voglia di ascoltarla o riascoltarla, magari comprando un suo Cd o Lp (fortunatamente sono tutti ristampati)".


Un ringraziamento all'appassionato Valeriano Puricelli, cultore della materia e sempre pronto a dispensare preziosi consigli per l'acquisto - e l'ascolto.


arteAmadeus Dischi

 

  • Via Giuseppe Borsani 29 - 20081 Abbiategrasso (MI)
  • Telefono: 02-9496 6110

Altri articoli...

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Ok