kate bush"Dopo oltre un quarantennio, oggi qualcuno/molti delle giovani generazioni e non solo scoprono o riscoprono Kate Bush - potere dei social e dei media. Eppure non era così difficile capire che si era già fin da allora davanti ad una Artista e non ad una semplice "canzonettara" di cui oggi invece il web pullula (milioni di follower e non sono minimamente veicolo di culturale musicale, spesso e volentieri...)


Vi parlo qui del suo terzo album, pubblicato nel 1980: "Never for Ever", una miniatura di 11 brani di affascinante melodia, tra cui una hit universale come "Babooshka", che l'ha resa celebre anche in Italia, fatta di arpeggi, sospensioni e accenti vocali di curata raffinatezza, che seducono l'ascoltatore di ieri e di oggi - e senza dubbio di domani. L'album in questione fu il primo lavoro di un'artista solista femminile britannica a raggiungere il vertice della top hit nel Regno Unito. Spero che con questa piccola e modesta recensione vi venga voglia di ascoltarla o riascoltarla, magari comprando un suo Cd o Lp (fortunatamente sono tutti ristampati)".


Un ringraziamento all'appassionato Valeriano Puricelli, cultore della materia e sempre pronto a dispensare preziosi consigli per l'acquisto - e l'ascolto.


arteAmadeus Dischi

 

  • Via Giuseppe Borsani 29 - 20081 Abbiategrasso (MI)
  • Telefono: 02-9496 6110

More Articles ...

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.

Ok