paint 3La Chiesa di San Zenone compare per la prima volta nelle carte del X secolo, ma potrebbe avere anche origini antecedenti.

 

Quando nel 1569 S. Carlo Borromeo, arcivescovo di Milano, inviò un suo visitatore nella pieve di Rosate, questi trovò la chiesa di San Zenone in uno stato pericolante e degradato, priva di pavimento e di tetto. Il Borromeo emise dunque una serie di decreti volti al recupero della struttura; sia ha conferma indiretta della successiva esecuzione dei lavori grazie alla documentazione di una visita pastorale effettuata da un delegato di Federico Borromeo nel 1597, dove viene descritta una  chiesa in buone condizioni con pareti intonacate, il soffitto in legno, il pavimento in mattoni, un nuovo pulpito, l'imponente porta principale e la facciata interamente dipinta. Viene inoltre descritto il cimitero sul lato meridionale della chiesa, il campanile presso l’altare maggiore e un altare laterale intitolato all’Assunzione con una tela “bellissima” di uguale soggetto.

 

Abbiamo inoltre dettagliate descrizioni dei lavori eseguiti nel XVII secolo dalle memorie di Don Schianno, dove sono descritti accuratamente i lavori relativi alla costruzione della sagrestia e della balaustra, al prolungamento di una campata dell’unica navata della chiesa, alla realizzazione del coro maggiore, all'innalzamento dell’abside e alla realizzazione della nuova facciata.

 

Ma la peste, la crisi economica conseguente e la guerra resero estremamente lunghi i lavori che durarono circa quarant’anni. Per la messa in opera di un nuovo tabernacolo si dovette arrivare al 1663: realizzato da Carlo Garavaglia su richiesta del conte Giuseppe Panigarola era alto sei braccia, realizzato in legno di pioppo con pietre preziose e rilievi che rappresentavano santi, angeli e sibille. La scelta di materiali nobili e di aspetti decorativi di particolare pregio rallentò non poco il compimento delle opere di restauro.

Quando, nel 1957, furono eseguiti i lavori per la realizzazione della nuova pavimentazione sotto la quale installare un impianto di riscaldamento, gli operai ritrovarono un'antica muratura con tracce di affresco. Si trattava della base di un’abside circolare del diametro di 6m attorno alla quale furono trovati frammenti di affreschi di raffinata esecuzione che si ipotizza risalenti all’età tardoromana. Si trattava quasi certamente di una cappella privata del castello, l’ubicazione al centro del villaggio ne favorì il passaggio a parrocchia consentendole di sopravvivere ad altre cappelle edificate nei dintorni.

 

Recentemente la chiesa è stata oggetto di un nuovo intervento di restauro, che ha restituito agli intonaci, agli stucchi ed ai marmi il loro splendore originario.

 

 

(Fonte: Comune di Vermezzo)

 

 

 

 

Chiesa di San Zenone

 
 
 
 
  • Piazza Comunale 10 - 20080 Vermezzo (MI)
  • Telefono: 02 944 0318

 

 
05 Settembre 2022

Motta Visconti: la 45esima Sagra del Fungo Porcino dal 23 al 25 settembre

Amatissima tradizione nonché kermesse eno-gastronomica fra le più popolari nella zona, la Sagra del Fungo Porcino di Motta Visconti spegne quest'anno ben 45 candeline ed è pronta ad animare il bel borgo fra Milano e Pavia dal 23 al 25 settembre. Come sempre un ruolo da protagonista lo gioca la componente commerciale, supportata dall'Amministrazione Comunale, da Confcommercio Abbiategrasso e dalla…
11 Luglio 2022

Scoprire e riscoprire Kate Bush

"Dopo oltre un quarantennio, oggi qualcuno/molti delle giovani generazioni e non solo scoprono o riscoprono Kate Bush - potere dei social e dei media. Eppure non era così difficile capire che si era già fin da allora davanti ad una Artista e non ad una semplice "canzonettara" di cui oggi invece il web pullula (milioni di follower e non sono minimamente…
08 Luglio 2022

Alberto Amodeo, dai successi ai Mondiali di Nuoto al futuro prossimo: sogno una laurea e…

21 anni e una grinta da vendere. Il nostro Alberto Amodeo, abbiatense doc, è stato fra i trionfatori agli ultimi Mondiali di Nuoto di Madeira (12-18 giugno). Nel suo carnet di successi un oro nei 440 metri Stile Libero e un argento nei 100 metri Farfalla. Una carriera inarrestabile, tutta in salita. Ci siamo fatti una chiacchierata.Com’è stato il tuo…
21 Giugno 2022

Loris Moia: la cultura del buono e il piacere del pane. “Ringrazio tutti per il…

48 anni, passato da liutaio (ha studiato a Cremona), manualità spiccata, staff di 7 persone, Loris Moia è un fiume in piena. Intervistarlo significa precipitare piacevolmente in un mondo di entusiasmo e di energia. Il suo panificio nel centro di Abbiategrasso da ormai 16 anni colleziona riconoscimenti anche a livello internazionale e lui continua a formarsi e ad alzare l’asticella,…
15 Giugno 2022

Cassinetta di Lugagnano: la Notte Bianca sabato 18 giugno

Festa di teatro di strada e musica dal vivo lungo le vie del borgo, aspettando l’estate. Appuntamento per tutti sabato 18 giugno nella perla del Naviglio Grande, dal tramonto in poi. Per una serata all’insegna della bellezza, dell’arte e del cibo di strada. Ricco il programma dell'attesa Notte Bianca di Cassinetta di Lugagnano, promossa dall'Amministrazione Comunale.Al centro della manifestazione, lo…
23 Maggio 2022

DEMENTIA FRIENDLY ABBIATEGRASSO: il flashmob degli studenti e la partecipazione di Confcommercio Abbiategrasso

DEMENTIA FRIENDLY ABBIATEGRASSO: gli studenti del liceo di scienze umane Bachelet hanno animato un Flashmob, organizzato sabato 21 maggio per sensibilizzare la cittadinanza di Abbiategrasso, già amica delle persone affette da demenza. Confcommercio Abbiategrasso ha partecipato nelle figure di Tiziana Losa, Presidente, e Brunella Agnelli, Segretario. La componente commerciale, stimolata dalla locale Confcommercio, si è sempre mostrata molto sensibile nei…
16 Maggio 2022

Trecentesca: la grande ricostruzione medioevale a Morimondo il 21 e 22 maggio

Torna la manifestazione TRECENTESCA - Rievocazione della Battaglia di Casorate - 1356: una delle più importanti e suggestive ricostruzioni storiche medioevali è pronta ad infuocare gli animi il weekend del 21 e il 22 maggio a Morimondo, in uno scenario davvero eccezionale. Per due intere giornate centinaia di persone abbigliate come nel tardo medioevo, a raffigurare cavalieri e dame ed uomini d’arme di due…

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Ok