paint 3La Chiesa di San Zenone compare per la prima volta nelle carte del X secolo, ma potrebbe avere anche origini antecedenti.

 

Quando nel 1569 S. Carlo Borromeo, arcivescovo di Milano, inviò un suo visitatore nella pieve di Rosate, questi trovò la chiesa di San Zenone in uno stato pericolante e degradato, priva di pavimento e di tetto. Il Borromeo emise dunque una serie di decreti volti al recupero della struttura; sia ha conferma indiretta della successiva esecuzione dei lavori grazie alla documentazione di una visita pastorale effettuata da un delegato di Federico Borromeo nel 1597, dove viene descritta una  chiesa in buone condizioni con pareti intonacate, il soffitto in legno, il pavimento in mattoni, un nuovo pulpito, l'imponente porta principale e la facciata interamente dipinta. Viene inoltre descritto il cimitero sul lato meridionale della chiesa, il campanile presso l’altare maggiore e un altare laterale intitolato all’Assunzione con una tela “bellissima” di uguale soggetto.

 

Abbiamo inoltre dettagliate descrizioni dei lavori eseguiti nel XVII secolo dalle memorie di Don Schianno, dove sono descritti accuratamente i lavori relativi alla costruzione della sagrestia e della balaustra, al prolungamento di una campata dell’unica navata della chiesa, alla realizzazione del coro maggiore, all'innalzamento dell’abside e alla realizzazione della nuova facciata.

 

Ma la peste, la crisi economica conseguente e la guerra resero estremamente lunghi i lavori che durarono circa quarant’anni. Per la messa in opera di un nuovo tabernacolo si dovette arrivare al 1663: realizzato da Carlo Garavaglia su richiesta del conte Giuseppe Panigarola era alto sei braccia, realizzato in legno di pioppo con pietre preziose e rilievi che rappresentavano santi, angeli e sibille. La scelta di materiali nobili e di aspetti decorativi di particolare pregio rallentò non poco il compimento delle opere di restauro.

Quando, nel 1957, furono eseguiti i lavori per la realizzazione della nuova pavimentazione sotto la quale installare un impianto di riscaldamento, gli operai ritrovarono un'antica muratura con tracce di affresco. Si trattava della base di un’abside circolare del diametro di 6m attorno alla quale furono trovati frammenti di affreschi di raffinata esecuzione che si ipotizza risalenti all’età tardoromana. Si trattava quasi certamente di una cappella privata del castello, l’ubicazione al centro del villaggio ne favorì il passaggio a parrocchia consentendole di sopravvivere ad altre cappelle edificate nei dintorni.

 

Recentemente la chiesa è stata oggetto di un nuovo intervento di restauro, che ha restituito agli intonaci, agli stucchi ed ai marmi il loro splendore originario.

 

 

(Fonte: Comune di Vermezzo)

 

 

 

 

Chiesa di San Zenone

 
 
 
 
  • Piazza Comunale 10 - 20080 Vermezzo (MI)
  • Telefono: 02 944 0318

 

 
25 Febbraio 2020

Senza Righe: Appunti di Senso Critico all'Annunciata di Abbiategrasso il 7 marzo

1 taccuino, 30 pagine da riempire di testi, disegni, collage che raccontino di tutte quelle volte che ci siamo imbattuti in stereotipi, preconcetti o condizionamenti. Un progetto artistico lungo 90 giorni che confluirà in un’installazione durante Picabù Festival 2020. Stereotipi di genere, il “noi/loro” della retorica sui migranti, le gabbie del fondamentalismo religioso o politico, il bullismo, la diffidenza, le fake news. Opinioni…
13 Febbraio 2020

Il pane all'albicocca del Panificio Moia di Abbiategrasso

San Valentino che vai, sfizio che trovi. Il Panificio Moia, eccellenza da forno Made in Abbiategrasso, è pronto a stupire e, come sempre, lo fa coniugando gusto e benessere. Loris, creativo e sensibile alle nuove tendenze food, ci racconta la sua ultima chicca, da scoprire nel negozio di Via Palestro: il pane all'albicocca. Un impasto ottenuto da farina tipo 2 (ricavata…
12 Febbraio 2020

Corbetta, il Carnevale dei Commercianti domenica 23 febbraio

La Cartoleria del Corso e Ops Eventi presentano la quarta edizione del Carnevale dei Commercianti di Corbetta: musica, bancarelle, streetfood, truccabimbi e maschere nelle vie del centro storico della cittadina domenica 23 febbraio per un’intera giornata di festa, dalle 10.00 alle 18.00. Virginia e Sara, anime della cartoleria e già ideatrici del ciclo di incontri letterari AperiLeggendo, promosso presso gli…
06 Febbraio 2020

Imagines Memoriae: la presentazione del progetto ad Abbiategrasso

Un nome, una garanzia. Mario Comincini, apprezzato storico di Abbiategrasso, è pronto a presentare e spiegare nel dettaglio il progetto Imagines Memoriae 2020, insieme a Don Innocente Binda. Appuntamento sabato 8 febbraio alle ore 16.00 presso la bella Chiesa di San Bernardino, nel cuore del centro storico. Si racconteranno i documenti presenti in archivio che riguardano le biografie dei prevosti abbiatensi. Nel…
03 Febbraio 2020

Le Domeniche Letterarie: grandi autori con Iniziativa Donna e L'Altra Libreria

Cultura, parole, sensi, emozioni, riflessioni. 25 anni di condivisione, 25 anni di promozione artistica, 25 anni di incontri che vedono impegnati l'associazione culturale Iniziativa Donna e L'Altra Libreria, un'accoppiata a cui la cittadinanza di Abbiategrasso, e non solo, deve davvero tanto per qualità delle manifestazioni, levatura degli ospiti e capacità di aggregazione.  L'appuntamento con le domeniche letterarie di febbraio è davvero…
03 Febbraio 2020

Lucia Vasini in recital a Robecco sul Naviglio

Artista eccezionale e poliedrica, capace di districarsi nei più disparati ambiti della drammaturgia di ogni tempo, Lucia Vasini è pronta a calcare le scene del CineTeatroAgorà di Robecco sul Naviglio, protagonista del suo recital in programma venerdì 14 febbraio alle ore 21.00. Si parlerà, ridendo ma non solo, del rapporto fra uomo e donna, grazie all'Artista pronta a vestire i panni…
22 Gennaio 2020

Giornata della Memoria: tutti gli eventi di Abbiategrasso

Ricordare non è solo un proforma, una commemorazione che nasce e muore in 24 ore. Non dimenticare è un dovere civico, etico, politico e culturale per le generazioni di oggi, di ieri e di domani. Studiare i fatti, analizzarli e approfondirli è la conditio sine qua non per non ripetere abominevoli errori del passato che, troppo spesso, si riaffacciano nell'oggi.…

Resta sempre aggiornato con la nostra Newsletter Iscriviti

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok