alessandro candian"Non sono stati semplici questi mesi, ci siamo visti stravolgere la nostra vita lavorativa e sociale in modo repentino e davvero vincolante. Poteva essere facile gettare la spugna e abbandonarsi ai pensieri brutti e tristi ma di carattere sono un lottatore. Non ho mai mollato e non mi sono lasciato abbattere".

Alessandro Candian, curriculum molto importante e riconoscimenti in ogni dove fra cui il Premio Italo Agnelli 2019, è Presidente e Direttore Tecnico della sua Lifecombat Academy di Abbiategrasso che, come recita il payoff, è "il nuovo Centro di Alta Specializzazione per gli Sport da Combattimento e Preparazione Atletica Funzionale Dedicata per chi non si accontenta della solita Palestra".

Chiacchiero con lui nel giorno della ripresa delle attività commerciali (18 maggio). Per le palestre, in Lombardia, occorrerà attendere i primi giorni di giugno. "All'inizio del lock down -racconta- abbiamo creato un gruppo su Facebook rivolto ai nostri soci, in cui ho inserito una serie di video corsi. Inoltre ho sviluppato da solo (l'informatica è una delle mie grandi passioni da sempre) una piattaforma di e-learning che propone lezioni di ogni tipo e consulenze personalizzate dei trainer in base ai propri percorsi sportivi e alle esigenze del fruitore. Detesto lasciare le cose all'improvvisazione e quindi l'assistenza è precisa e professionale e definita nei dettagli. L'associato prenota la lezione, può anche sostenere esami online e viene seguito puntualmente, con tanto di correzioni e suggerimenti, interagendo con i vari maestri. Insomma un'accademia online a tutti gli effetti, sempre partendo dal presupposto che l'approccio culturale-cognitivo allo sport è fondamentale per apprenderlo al meglio".

Come ti stai preparando alla ripartenza? "Non sono stato con le mani in mano, come ti dicevo. Oltre a sviluppare i nostri percorsi formativo-sportivi online (servizi che naturalmente manterremo anche dopo la ripresa) abbiamo risanato in toto l'accademia, abbiamo ristrutturato e rivisto la logistica, e sono stati installati dei nuovi condizionatori di ultima generazione. Oltre a questo ho studiato e sto affinando nuove tecniche di allenamento e workout perché la formazione è fondamentale nella mia professione per stare al passo coi tempi e soddisfare le esigenze crescenti dei clienti".

Cosa ti è mancato? "Beh... il contatto con i miei ragazzi, i loro sguardi, le loro storie, il condividere fisicamente gli sforzi e i risultati. Tutto tornerà col tempo, basta avere pazienza e grande senso di responsabilità..." Che consiglio ti senti di dare a chi, fermo da quasi tre mesi, sta ricominciando una seppur blanda attività sportiva? "Molte persone si dono demoralizzate e fermate. Suggerisco allora di prendere in mano la situazione e ripartire step by step, incominciando ad allenarsi con tempi definiti e praticabili: 5 minuti, poi 10, poi 15, a crescere. È un processo psicologico per stimolare la mente oltre che far carburare il corpo".

Buona ripresa, Alessandro, e siamo certi che la convivenza fra pratiche fisiche e digitali renderà la tua accademia ancora più speciale.

Resta sempre aggiornato con la nostra Newsletter Iscriviti

Cookies make it easier for us to provide you with our services. With the usage of our services you permit us to use cookies.
Ok