Wednesday 19 December 2018
Parco Naviglio


Villa Visconti Castiglione Maineri a Cassinetta di Lugagnano

Un'origine antica e illustre quella della pregevole dimora che si affaccia sul Naviglio Grande nella magnifica Cassinetta di Lugagnano, borgo agricolo fra i più belli d'Italia. I terreni, infatti, erano già di proprietà della nota famiglia aristocratica dei Visconti nel 1392, anno in cui venne scavata la roggia che ha inizio proprio davanti alla villa. L'edificio si presenta oggi con una pianta ad H, distribuito su tre piani, con l'asse principale orientato a NO-SE, lungo il Naviglio, a cui il palazzo volge il fianco e non il fronte (la cosa è molto curiosa). Il complesso suggestivo e ricco di fascino, in apparenza unitario, è il risultato di una serie di modifiche che hanno interessato la varie tappe della costruzione.

Il giardino doppio è disposto su due piani: il primo, all'italiana, termina con una nicchia centrale, davanti alla quale con tutta probabilità si svolgevano le messe in scene teatrali, il secondo, all'inglese, fu progettato dal Balzaretto nel 1850 e presenta un grande prato centrale con alberi ed anfiteatro, mentre la parte retrostante è stata adibita a frutteto. La cappella è composta da due ambienti, uno destinato al pubblico, aperto sulla strada, e l'altro con l'altare. Sebbene non vi siano certezze circa l'architetto del complesso, gli affreschi sono attribuiti al Ferrario (1728). Nel lato sud-ovest si trovano i fabbricati civili e rustici, un tempo noti come casa da massaro e casa da pigionante. Questi edifici sono disposti anch'essi lungo la strada parallela al corso d'acqua.

La costruzione è disposta principalmente su tre piani con il piano terra occupato dai locali di servizio e dal portico a cinque fornici verso il giardino, il piano nobile più alto perché di rappresentanza e riservato ai proprietari e il secondo piano più basso con gli alloggi della servitù e le camere. Una torretta posta in corrispondenza del corpo scala si alza dalla copertura. La casa, dopo esser stata di Donna Amalia Castiglione, è stata lasciata da quest'ultima al cugino, Nobile Dott. Ing. Benigno Mörlin Visconti Castiglione, che ha iniziato la lunga opera di restauro della villa, di cui potete ammirare le magnificenze in questo video.

 

(Fotografia di Mauro Bonalumi)






© parconaviglio.com 2010 | Tutti i diritti riservati | E' vietata la riproduzione anche parziale | P.Iva 08761490153

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’ utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi nel documento seguente. Leggi documento